...

I cammelli: Fatti sui cammelli o dromedari

dromedari

Il cammello è una creatura gigante con un lungo collo e una o due gobbe sul dorso che si vede spesso vagare nei deserti arabi. Sebbene si possa credere di conoscere questa bellissima specie, in realtà i cammelli sono molto più numerosi di quanto si pensi!

Le specie di cammelli comprendono il cammello bactriano (Camelus bactrianus) e il cammello dromedario (Camelus dromedarius). I cammelli dromedari, comunemente noti come cammelli arabi, rappresentano circa il 90% dei cammelli del mondo. Tutti i cammelli dromedari oggi esistenti sono addomesticati. I cammelli bactriani, invece, sono di due tipi: selvatici e addomesticati.

Dimensioni e peso dei cammelli:

Il cammello bactriano ha una lunghezza che va dai 10 agli 11,5 piedi, un’altezza che va dai 5,2 ai 5,9 piedi alla spalla e un peso che va dai 990 ai 1.100 chili. Il cammello dromedario, invece, è lungo da 7,2 a 11,2 piedi, alto da 5,9 a 6,6 piedi alla spalla e pesa da 880 a 1.320 libbre.

Prospettive

La gobba o le gobbe del cammello sono una delle sue caratteristiche fisiche più distintive. Il cammello dromedario ha una gobba, mentre il cammello bactriano ne ha due. Queste gobbe immagazzinano il grasso, che può essere successivamente utilizzato come fonte di energia.

Altre caratteristiche che li aiutano a vivere nel deserto sono due file di ciglia lunghissime che aiutano a tenere la sabbia fuori dagli occhi. Possono anche sigillare il naso per evitare la sabbia.

I cammelli sono creature molto socievoli:

I dromedari che vanno da soli in natura sono insoliti. Sono creature gregarie che vivono in gruppi chiamati branchi. Un maschio adulto dominante, le femmine e i loro piccoli costituiscono il branco. I maschi che sono stati cacciati dal gruppo hanno formato branchi di scapoli. I cammelli conversano anche tra loro. Non parlano come noi, ma comunicano attraverso una serie di rumori, come forti soffi e gemiti. Come piacevole benvenuto, si soffiano sul viso. Le diverse posture della testa, del collo, delle orecchie e della coda hanno diverse connotazioni nella cultura dei cammelli.

Il corpo del cammello è fatto per il deserto.

Tutti sappiamo che i cammelli conservano molta acqua e grasso nel loro corpo, poiché l’acqua è limitata nel deserto. Ma sapevate che i cammelli sono adatti alle condizioni calde e sabbiose in diversi modi? I dromedari hanno piedi larghi e piatti che li aiutano a camminare sulla sabbia. Le loro zampe hanno una vasta superficie sulle suole che impedisce loro di affondare nella sabbia. Hanno narici a fessura e due file di ciglia per evitare che la sabbia salga sul naso. Non solo, ma hanno la capacità di sopportare temperature corporee fino a 107 gradi Fahrenheit.

Minacce:

L’uomo ha impiegato i cammelli fin dalla preistoria. Sono stati utilizzati per il trasporto e come sostituto dei bovini da carne. I nomadi dell’Africa sahariana continuano a fare affidamento sui dromedari per il latte, la lana e il trasporto.

I cammelli dormono in una posizione insolita

I cammelli devono dormire, naturalmente, ma gli studi hanno rivelato che lo fanno in modo molto diverso rispetto agli altri grandi animali. Dormono in media solo 1,7 ore ogni notte (un mix di sonno REM e non-REM), mentre il resto del tempo lo trascorrono sonnecchiando, riflettendo o rimanendo svegli. I soggetti migrano da uno stato all’altro, molto probabilmente per rimanere attenti. È affascinante notare che la stanchezza è considerata un elemento normale del loro sonno. Possono dormire in posizione eretta o sdraiata.

Le gobbe dei cammelli servono come regolatori di calore.

Durante le alte temperature del deserto, gli acidi grassi immagazzinati all’interno delle gobbe dei cammelli limitano l’isolamento termico e fanno sì che la temperatura corporea aumenti fino a raggiungere quella dell’ambiente. Di notte, tuttavia, il calore supplementare fluisce verso il resto del corpo del cammello per garantire che la sua temperatura non scenda al di sotto di quella dell’ambiente circostante.

Attività per vedere e godere di questo splendido animale:

Tour da Marrakech a Fes verso deserto

5 gionri Tour del deserto da Casablanca a Fes

Tour Marocco

Il latte di cammello è tra i più salutari al mondo

Il termine “commercio elettronico” si riferisce alla vendita di beni elettronici. Secondo i nutrizionisti, il latte di cammello rafforza il sistema immunitario, favorisce la circolazione sanguigna, evita il diabete e migliora la salute del cuore.

I cammelli
I cammelli in Marocco

I Cammelli e lama sono imparentati.

Camelidae è la famiglia dei cammelli. Anche gli alpaca, i guanachi e le vigogne fanno parte di questa famiglia. Nonostante siano imparentati, vivono a grande distanza. I cammelli si trovano soprattutto in Asia e nei deserti del Nord Africa, mentre i lama, gli alpaca, i guanachi e le vigogne sono originari degli altopiani e delle praterie andine del Sud America. Sebbene oggi non vi siano specie di camelidi viventi in Nord America, le testimonianze fossili rivelano che la famiglia dei camelidi è originaria di questa regione.

I cammelli hanno un periodo di gestazione di 14 mesi.

I cammelli portano in grembo i loro piccoli per 14 mesi prima del parto. Questa durata di gestazione è superiore di 5 mesi rispetto ai 9 mesi della gestazione umana. Sorprendentemente, un cammello appena nato può camminare accanto alla madre entro mezz’ora dalla nascita.

Stato di conservazione.

Il dromedario bactriano è stato inserito nella Lista rossa delle specie minacciate della IUCN come specie in pericolo critico. Attualmente ci sono circa 650 cammelli bactriani in Cina e circa 450 in Mongolia.

Iniziative di conservazione.

La Wild Dromedary Protection Foundation è stata fondata nel 1997 con il preciso scopo di salvaguardare i cammelli bactriani selvatici. In Cina, ha istituito un santuario naturale per gli animali bactriani selvatici. L’obiettivo è quello di salvaguardare il suo habitat nei deserti del Gobi e del Gashun Gobi, nella Cina nordoccidentale e nella Mongolia sudoccidentale, che presentano ecosistemi desertici fragili e unici.

Argomenti correlati :

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>